giovedì 28 gennaio 2016

"Presenze al cospetto dell'anima" Una personale di cartaspolvero alla Galleria Statuto 13 in Milano


Nel corso degli anni la china e la cartaspolvero hanno viaggiato parallelamente alla produzione a olio interpretando tecnicamente a loro modo i miei passaggi di pensiero e desideri espressivi…è strano, forse in maniera un po’ ingenua e fanciullesca, quasi non li considero lavori, ma entità che dovevano per forza di cose “nascere attraverso di me”, come tutti i miei lavori sono ritratti eppure il fatto che il gesto tecnico dell’inchiostro sia più veloce e indelebile li rende più rozzi ma più veri, irripetibili, unici. Spesso mi sono sentito definirli “figli di carta”.

Sulla carta mi viene naturale descrivere l’invisibile che sta attorno al soggetto, oltre la bellezza e l’architettura del corpo è quasi in stato di trance che ricerco e traccio le vibrazioni, le emanazioni del soggetto, mi piace tradurre graficamente quelle sensazioni che si percepiscono avvicinandosi alle persone, come penetrare nella sfera sensibile dell’altro-da-se.
E' per questa passione che ho immaginato con Massimiliano Bisazza, curatore della galleria Statuto 13, questa seconda personale incentrata sulla produzione di chine e che sarà per me una gioia vedere presentata in Brera.